40 mq di prato pronto in rotoli
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
Prezzo scontato

40 mq di prato pronto in rotoli

PREZZO INCLUSI IVA E TRASPORTO.

Composizione: 90% Festuca Arundinacea 10% Poa Pratense.

Bancale da 40 mq, 80 rotoli.

299,00 €

271,82 € Tasse escluse

Vicino
(4,7/5) fuori da 33 valutazioni totali
Leggi le recensioni
Fai una proposta d'acquisto

La tua offerta è stata inviata.

La tua offerta è accettata, controlla la tua casella di posta.

40 mq di prato pronto in rotoli
  • Usa il punto invece della virgola

Caricamento

Consulenza agronomica di esperti pre e post vendita.
Consegniamo in una settimana dall'ordine.
Descrizione

Prato a rotoli in erba vera ottenuto da un miscuglio di 90% di festuca arundinacea e 10% di poa pratense.

E' il prato inglese più classico. Sempreverde e resistente al calpestio e all'ombra.

Posato sul terreno sarà sufficiente irrigarlo ed il prato affonderà le sue radici nel terreno.

Facile attecchimento dovuto ad un fitto sistema radicale. Nel giro di pochi giorni completerà il suo attecchimento ed avrai un prato in erba vera folto e fitto.

La posa è semplice ed immediata.

Questa soluzione di vendita a bancale di 40 mq è pensata per coloro che vogliono acquistare il prato a rotoli in maniera semplice e veloce.

NB. La consegna avviene mediamente in 5/6 giorni dall'ordine e 24 ore dalla raccolta, previa comunicazione del nostro ufficio consegne.

Scheda tecnica
40MQPRTARTL
474 Articoli
Festuca arundinacea (%)
90
Poa pratense (%)
10
Numero di zolle
80
Spessore della zolla (cm)
1.5 - 2
Dimensioni della zolla (cm)
125x40
Manutenzione
media
Resistenza al freddo
medio alta
Resistenza al caldo
media
Resistenza al calpestio
media
Resistenza all'ombra
media
Resistenza alla siccità
media
Resistenza alla salinità
medio bassa
Specie
microterma

Compralo con

  • 40 mq di prato pronto in rotoli
  • +
  • T5P-RS - Irrigatore a scomparsa gittata 15.2 metri
  • Prezzo totale: 313,68 €
Installazione Prato a Rotoli

E' necessario posare il prato entro le 24 ore dalla consegna per garantirne l'integrità.

1. Lavorazione del terreno con rimozione di qualsiasi residuo di vecchio prato o infestanti e di pietre di grossa dimensione (quelle piccole possono anche essere lasciate).

2. Preparazione del fondo di posa correggendo il terreno nel caso fosse eccessivamente limoso o sabbioso con apporto di sabbia silicia o di fiume o, in alternativa, di lapillo.

3. Livellatura accurata per evitare dannosi ristagni idrici. Tenere il livello del terreno 1-2 cm sotto al livello dei marciapiedi o camminamenti in genere.

4. Concimazione di fondo con concime a base di fosforo per stimolare lo sviluppo radicale della zolla.

5. Posa del prato: accostare accuratamente le zolle facendo combaciare (non sovrapporre) i lembi. In appezzamenti molto ampi irrigare man mano che si posa per evitare la disidratazione del prato, in particolar modo nella stagione estiva. Non utilizzare pezzi piccoli di zolla poiché soggetti velocemente a disidratazione.

6. Irrigare abbondantemente appena posato il prato. Eseguire la rullatura del terreno per far si che il tappeto possa aderire perfettamente al terreno eliminando di conseguenza sacche d’aria che impedirebbero la radicazione del manto erboso. Nei giorni a seguire assicurarsi che l’apporto idrico mantenga sempre molto umida sia la zolla che il terreno sottostante per aiutare la radicazione della stessa. E’ consigliabile irrigare nelle ore più fresche della giornata: mattina presto. Dopo circa 15-20 giorni dall’installazione, a seconda del periodo,  non si dovrebbe essere più in grado di sollevare le zolle.

7. Diminuire l’irrigazione progressivamente cercando di abituare il tappeto erboso al minor apporto idrico possibile a seconda del terreno, dell’esposizione solare e della stagione.

8. Primo sfalcio del prato dopo circa 10 giorni dall’installazione e raccolta sempre del tagliato.

9. Non vi sono limiti stagionali per l’installazione del prato, è buona norma però, in caso di posa ad elevate temperature, prevenire attacchi fungini con i prodotti specifici e non installare mai in presenza di terreno ghiacciato.

10. Concimazioni: consigliate almeno quattro concimazioni base annuali: inizio primavera e fine primavera con concimi ternari con prevalenza di titolo di azoto e inizio autunno e fine autunno con concimi ternari con prevalenza di titolo potassico.

11. Trattamento fungicida: si consiglia di effettuare in prevenzione, soprattutto nella stagione estiva. 

Prodotti correlati

Messaggi correlati